Area per i proprietari di animali domestici
Ora sei nella sezione del sito dedicata ai proprietari di animali domestici. Se sei un veterinario professionista, per favore visita la nostra sezione veterinaria per ottenere la migliore esperienza di visita.
Vai all'area veterinaria

Allergie alimentari

Parliamo di allergie alimentari

Gli allergeni più comuni responsabili delle allergie alimentari sono alcune proteine che si trovano nella carne bovina, nel pollo, nel grano e nel latte. Spesso gli alimenti fanno parte della loro dieta da molto tempo. I sintomi possono comparire a qualsiasi età, ma di solito si manifestano per la prima volta in animali di 1 anno. I sintomi dell’allergia alimentare sono solitamente presenti durante tutto l’anno (non solo in una particolare stagione).

Sintomi allergici alimentari

I sintomi dell’allergia alimentare sono fondamentalmente gli stessi dell’atopia (allergia ambientale). Prurito e graffi sono più comuni, che portano a grattare, mordere e rosicchiare la cute, leccare eccessivamente le zampe, sfregare e pulirsi il muso, eventualmente con perdita di pelo e infezioni cutanee o auricolari ricorrenti.

Le zone abituali del prurito sono il ventre, le zampe, la base della coda e il muso, soprattutto intorno agli occhi, alla bocca e alle orecchie. Occasionalmente l’animale può presentare occhi acquosi, starnutire o tossire.

Oltre a questi sintomi, tra il 10% e il 15% degli animali con un’allergia alimentare presenta disturbi gastrointestinali, come vomito, diarrea, perdita di peso e disturbi addominali.

Identificazione delle allergie alimentari

Come capire se il proprio animale domestico soffre di allergie alimentari

L’unico modo per sapere se il proprio animale è allergico agli alimenti è fare un test di eliminazione degli alimenti. Ciò significa somministrare al proprio animale di una nuova dieta semplificata per 6-8 settimane onde vedere se i sintomi migliorano, per poi ridare la vecchia dieta per verificare l’eventuale ritorno dei sintomi. Se ciò accade, allora conferma che l’animale è allergico a qualcosa nei propri alimenti.

Durante questo periodo di 6-8 settimane, è molto importante che il proprio animale non ingerisca alcun premio, spuntino, farmaco o integratore. Dovrebbe seguire solo la nuova dieta.

È difficile sapere quale nuova dieta somministrare, perché la maggior parte degli alimenti commerciali per animali domestici contiene una miscela di diversi alimenti. Spesso, non elencano tutti gli ingredienti sull’etichetta, quindi si potrebbe presumere che il proprio animale domestico stia seguendo una dieta a base di anatra pura, ma potrebbero essere presenti anche piccole quantità di pollo o carne di manzo. Per questo motivo abbiamo realizzato il test alimentare Next+ Food Test, che indica con precisione quali ingredienti alimentari sono adatti al proprio animale domestico.

Test alimentare Next+ Food Test (per cani)

Il test alimentare Next+ Food Test cerca 23 diversi componenti alimentari tra i più rilevanti, tra cui le proteine in carni come manzo e pollo e i carboidrati nel riso e nelle verdure come patate e piselli, tutti molto comuni negli alimenti per animali domestici commerciali.

Il test viene effettuato da un veterinario, che preleva un piccolo campione di sangue dall’animale domestico e lo invia al nostro laboratorio per le analisi. Cercheremo gli anticorpi contro diversi componenti alimentari.

Se il livello di anticorpi è inferiore ad un determinato valore, significa che il proprio animale non sta sovra-reagendo e quindi è adatto alla sua nuova dieta a lungo termine.

Scopri di più

E se il mio animale domestico soffre di allergie alimentari?

Cosa si può fare se il proprio animale domestico è allergico agli alimenti

Purtroppo, non esistono trattamenti medici o altro che si possa dare al proprio animale per arrestare le sue allergie alimentari. L’unico trattamento consiste nell’evitare rigorosamente gli alimenti e i relativi ingredienti. Si dovrebbe anche smettere di dare al proprio animale domestico premi, avanzi, farmaci aromatizzati o integratori che contengono tali ingredienti.

Allergia ambientale (atopia)

La maggior parte degli animali domestici con allergia alimentare presenta anche allergie ambientali

La maggior parte degli animali domestici allergici agli alimenti è anche allergica agli allergeni ambientali come pollini, acari e forfora. Le allergie ambientali sono note come atopia (o dermatite atopica), e sono uno dei tipi più comuni di allergia negli animali domestici. Se il proprio animale è allergico al cibo e soffre di atopia, persino controllando la sua dieta dopo un test di eliminazione degli alimenti, non si potranno arrestare tutti i sintomi.

In questo caso, il veterinario eseguirà un esame del sangue Next+ Blood Test per identificare quali allergeni ambientali sono responsabili. La cosa positiva dell’atopia è che esiste un trattamento efficace, chiamato immunoterapia, che può rafforzare il sistema immunitario del proprio animale domestico e impedirgli di sovra-reagire agli allergeni ambientali.

L’immunoterapia è personalizzata per il proprio animale domestico e mira ad evitare che i sintomi allergici ne compromettano la salute, il benessere e la qualità della vita. Esiste una sola immunoterapia autorizzata in Europa, la terapia Artuvetrin® Therapy (Direttiva 2004/28/CE).

Scopri di più